La Storia avanza a scatti

Raul Rodriguez Jr., Apple Valley, California © Edoardo Delille e Giulia Piermartiri

Raul Rodriguez Jr., Apple Valley, California © Edoardo Delille e Giulia Piermartiri

Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi.
Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa.
La grande foto è l’immagine di un’idea.

Così Tiziano Terzani ci racconta la fotografia e il valore aggiunto interpretativo e narrativo dell’occhio del fotografo. In una costante dialettica fra realtà e interpretazione, la fotografia è oggi più che mai il principale linguaggio da indagare se si vuole provare a comprendere in quale direzione sta andando il mondo e leggere e anticipare i cambiamenti e le principali tendenze sociali-politiche-culturali che lo sconvolgeranno.

La Storia avanza a scatti vede la fotografia protagonista in dialogo con il giornalismo: un tuffo nell’attualità partendo dalle immagini, dal messaggio che arriva al cervello e al cuore senza parole per raggiungere, in un secondo momento, all’informazione del giornalismo scritto.

“La Storia avanza a scatti” si propone in coerenza con questo approccio: raccontare le dinamiche con le quali i fatti reali arrivano alla nostra attenzione attraverso la cronaca e le immagini che li raccontano.
Un format iniziato nel 2016 con Banca Profilo (Private & Investment Banking) nell’ambito di un progetto di comunicazione rivolto alla propria clientela. Primo appuntamento: “Siria, come si racconta una guerra?”, con il fotoreporter Alessio Romenzi e Alberto Negri, decano degli inviati de Il Sole 24Ore. L’iniziativa è proseguita nel 2017 con “La nuova America: Trump”, che ha visto coinvolti Luigi Curini, professore di scienza politica all’Università Statale di Milano e saggista per numerose testate nazionali e internazionali, e il fotoreporter Edoardo Delille con un servizio dedicato all’elettorato di Trump nell’America al confine con il Messico.

SYRIA, Al Qsayr. Un membro della Free Syrian Army tiene in mano un ritratto del Presidente siriano Bashar al-Assad. ©Alessio Romenzi

Siria, Al Qsayr. Un membro della Free Syrian Army tiene in mano un ritratto del Presidente siriano Bashar al-Assad. ©Alessio Romenzi